albero in fiore

PASQUA CON I TUOI

Lo so, di solito quello è Natale, ma quest’anno la Pasqua la trascorreremo con chi è in casa con noi.

Niente gite fuori porta, magari in giardino ( o in terrazzo) se siamo fortunati ad averlo e se il meteo lo concederà.

In ogni caso sto già pensando al menù, che sarà leggero ma con varianti golose nel caso in cui non vogliate essere troppo light.

Ho pensato a ‘insalate russe di frutta’, a torte pasqualine leggere perché ci concentreremo su ripieno soprattutto, a nidi di mais croccante, e uova naturalmente, saranno loro come è giusto le protagoniste.

Cercheremo di farlo con ingredienti semplici dato che no è così facile uscire all’ultimo minuto perché abbiamo dimenticato qualcosa sulla nostra lista, ma sarà comunque un successo.

E ci occuperemo anche di decorazioni, ghirlande, uova, fiori. Tanto il tempo c’è!

 

home

#RESTATE A CASA

Lo ricorderemo a lungo questo ‘mantra’ in questa strana storica primavera.

Come si sta a casa quando non è per scelta? Incidono diversi fattori. L’umore, il momento, la famiglia, la casa stessa, la situazione economica, lavorativa. Per questo non è sempre facile potersi ritagliare del tempo anche se il tempo a disposizione c’è.

Ma se si ha la voglia di farlo questo è il momento di poter apportare dei piccoli cambiamenti nel posto in cui viviamo e dato che non possiamo uscire a fare acquisti usiamo quello che abbiamo a portata di mano per cambiare il ‘paesaggio’ della nostra casa.

home legno

Può essere sufficiente cambiare la disposizione dei mobili, o dei quadri, per dare subito nuova energia.

Se avete la possibilità di ordinare on line con della pittura date nuova vita a una parete, aggiungete cuscini colorati al vostro divano, o una tenda piu’ leggera in grado di far passare la luce della primavera. Ne abbiamo bisogno.

Troverete in questo periodo consigli proprio su questo. Per far entrare nuova aria in casa e nelle nostre vite!

 

Le pigne in un filo

Pigne,cartoncino, dello spago. Questo tutto quello di cui avrete bisogno per realizzare un festone super naturale, elegante, e utilizzabile anche dopo Natale. Si perchè io tento di optare per soluzioni che possano andare bene anche dopo il periodo natalizio, quando subentra la tristezza perchè bisogna togliere le decorazioni. Ecco in questo caso a seconda di quello che scriverete sul cartoncino potrete invece tenerlo fino a che vi andrà.

 

Se le pigne che usate hanno una sorta di ‘picciolo’ a cui annodare lo spago, annodatele direttamente, altrimenti formate degli occhielli che incollerete poi alla sommità della pigna con colla vinilica o a caldo.

Alternate con cartellini in cui potrete scrivere quello che piu’ vi piace. Io non ho utlizzato frasi natalizie proprio per poter lasciare la ghirlanda anche dopo le feste!