Le pigne in un filo

Pigne,cartoncino, dello spago. Questo tutto quello di cui avrete bisogno per realizzare un festone super naturale, elegante, e utilizzabile anche dopo Natale. Si perchè io tento di optare per soluzioni che possano andare bene anche dopo il periodo natalizio, quando subentra la tristezza perchè bisogna togliere le decorazioni. Ecco in questo caso a seconda di quello che scriverete sul cartoncino potrete invece tenerlo fino a che vi andrà.

 

Se le pigne che usate hanno una sorta di ‘picciolo’ a cui annodare lo spago, annodatele direttamente, altrimenti formate degli occhielli che incollerete poi alla sommità della pigna con colla vinilica o a caldo.

Alternate con cartellini in cui potrete scrivere quello che piu’ vi piace. Io non ho utlizzato frasi natalizie proprio per poter lasciare la ghirlanda anche dopo le feste!

Smart Christmas

Smart Christmas sarà il mio mantra del periodo. Non sempre si hanno tempo e possibilità di vivere casa e Natale tanto quanto si vorrebbe.

E questo è uno di quegli anni. Ma dato che il Natale è una gioia della vita neanche la mancanza di tempo potrà impedirmi di creare da me decorazioni per la casa.

Serve quindi qualcosa di facile da realizzare ma di effetto, semplice ma con il cuore. Smart appunto.

Quella che vedete è un ghirlanda stile ‘scandi’ realizzata con due elementi, tre se vorrete esagerare. Fil di ferro sottile, rosmarino e un fiocchetto rosso.

Ho dato al fil di ferro la forma di un cerchio del diametro di circa 20 cm intrecciando i fili tra di loro.

Ho incastrato i rami di rosmarino occupando la metà bassa del cerchio. Ho aggiunto un fiocchetto.

Tempo di realizzazione 5 minuti.

Mi piace, è profumato, sa di Natale e l’ho fatto da me!

 

tatin di scarola

TATIN DI SCAROLA E TAGGIASCHE CON GELATO DI RICOTTA

Ecco il piatto di intermezzo tra primo e secondo per la Cena di Natale, è anche un’ottima alternativa vegetariana.

Essendo una tarte tatin va preparata stratificando al contrario ovvero da quello che poi si vedrà una volta rovesciata la torta.

In una tortiera con carta da forno ho sparso delle olive taggiasche.

torta salata scarola a taggiasche

Ho messo sopra della scarola passata in padella fino a renderla morbida con sale e pepe.

Ho aggiunto ancora qualche cucchiaio di ricotta fresca.

tatin di scarola e taggiasche

Ho coperto con della brisée tonda già pronta, ma se ne avrete voglia una frolla salata fatta in casa sarebbe davvero il top.

Ho chiuso bene i bordi, ho bucherellato con una forchetta e messo in forno a 170 gradi per 25 minuti circa.

tatin di scarola e taggiasche

Nel frattempo ho preparato il gelato di ricotta montando un albume a neve e amalgamando la ricotta delicatamente e ho messo in freezer.

albume a neve

Con lo stampo per i biscotti ho ricavato delle stelline da patate viola lessate.

stelline di patate viola

Una volta cotta la torta l’ho lasciata intiepidire e l’ho rovesciata con attenzione su una alzatina.

Ho aggiunto le stelle anche in piedi per dare un effetto 3d.

Servitela tiepida con una pallina del vostro gelato alla ricotta.

E’ ottima anche come antipasto!

gelato alla ricotta